Reykjavik, la capitale più a nord del pianeta è una piccola cittadina colorata e accogliente che offre ai turisti che la visitano un’accoglienza molto calorosa (nonostante la temperatura esterna). In questo articolo vi propongo 15 cose da fare e vedere in questa città.

 

 

1. Museo fallologico islandese – Redursafnið

L’unico museo del pene al mondo, comprende peni di decine di specie animali, compresi peni umani.

Orari: dalle 10.00 alle 18.00
Prezzi: 1500 ISK (11,4 euro)

 

2. Sun Voyager

Scheletro stilizzato di imbarcazione Vikinga in riva al mare, la notte è illuminato, ma non si tratta di nulla di particolarmente bello.

 

3. Tour delle statue lungo il lago Tjörnin

In tutta la città sono presenti diverse statue e monumenti, ognuno dei quali con un preciso significato o eretto in memoria di qualcuno, quasi tutte queste statue si trovano lungo le rive del lago Tjörnin. Tra le più famose sicuramente la statua chiamata “Monumento al Burocrate Anonimo”, una statua di un uomo incastonato con la testa nella roccia.

Info: per la descrizione completa di tutte le statue e per la mappa vi rimando al sito grapevine.is

 

4. Sala Concerti Harpa

E’ la sala concerti della città. Le sue vetrate si illuminano di notte creando effetti di luce molto particolari. Al suo interno sono anche presenti alcuni negozi, ristoranti e punti informazione per tour e gite con partenza dalla capitale.

Orari: dalle 10.00 alle 18.00. Chiuso Domenica.

 

5. Passeggiata all’Old Harbour e Tour Gratuito della città

L’Old Harbour è il vecchio porto della città, ideale per una passeggiata lungo mare e per andare a mangiare gli spiedini di pesce da Seabaron. Se invece preferite approfondire un po’ meglio la storia di Reykjavik e della cultura Islandese, potete seguire un tour gratuito della città prenotando a questo link: citywalk.is

 

6. Mercatino delle pulci di Reykjavik (Kolaportið)

Un classico mercatino delle pulci, con cianfrusaglie e vestiti usati, qui potete trovare di tutto, ma è aperto solo nei weekend.

Orari: Aperto solo Sabato e Domenica dalle 11.00 alle 17.00

 

7. Krás Street Food Market

Ogni Sabato di Luglio e Agosto, nella zona di Kras apre un mercatino dedicato allo street food con musica, cibo da tutto il mondo e tanti colori.

Orari: da fine Luglio a fine Agosto, dalle 13.00 alle 18.00

 

8. La chiesa Hallgrímskirkja

Molto fotogenica all’estero, molto minimale all’interno. Interessante l’organo con oltre 5000 canne contrapposto all’altare principale. Se invece volete salire sul campanile alto 74 metri, l’ingresso all’ascensore è a pagamento.

Orari: dalle 09.00 alle 21.00
Prezzi:
salita sul campanile 1000 isk ( 8 euro ).

 

9. Bagno caldo nelle piscine pubbliche

A reykjavik sono presenti diverse piscine pubbliche con vasche all’aperto, acqua riscaldata e saune. Tra queste: Laugardalslaug a nord, Vesturbæjarlaug a ovest o la famosissima Laguna Blu a circa 50km di distanza dal centro città.

Orari: dalle 06.30 alle 22.00. Sabato e Domenica gli orari cambiano a seconda della piscina.
Prezzi: Laugardalslaug: 7,5 euro; Vesturbæjarlaug: 5 euro; Blue Lagoon: 75 euro, dopo le 19.00, 68 euro.

 

10. Visita al Perlan

Questa struttura è una delle più caratteristiche della città. Si tratta di 5 cisterne di acqua calda, sormontate da un’enorme cupola in vetro che ruota su se stessa a 360° creando una bellissima piattaforma di osservazione. Ospita anchediverse esposizioni e che nei prossimi anni diventerà il primo planetario in Islanda.

Orari: dalle 09.00 alle 19.00
Prezzi: 490 isk ( 3,8 euro)

11. Museo del Punk

Realizzato in un ex bagno pubblico sotterraneo nel centro della città, a pochissimi metri dall residenza del primo ministro Islandese, si trova questo piccolo museo che ripercorre la storia del movimento Punk Islandese. Non fatevi però ingannare dall’ingresso alternativo attraente, al suo interno il museo è poco più che una stanza.

Orari: dalle 10.00 alle 22.00
Prezzi:
8 euro

 

12. The National Gallery of Iceland – Listasafn Íslands

Adatta a tutti gli appassionati di arte, sia locale che internazionale. Questo luogo, adatto ad esempio nelle giornate di pioggia a Reykjavik, offre numerose esposizioni, molto spesso colorate e che esprimono a pieno l’arte nordica.

Orari: dalle 10.00 alle 17.00
Prezzi: 1500 isk ( 11,6 euro)

 

13. Museo Marittimo Víkin – Safnið við sjóinn​

Il museo si trova al vecchio porto di reykjavik ed è ospitato in un edificio un tempo utilizzato per tenere il pesce al fresco. Oggi ospita esposizioni temporanee e permanenti e un’imbarcazione della Guardia Costiera islandese risalente agli anni 60. A Giugno 2018 inoltre il museo è stato completamente rinnovato ed è stata inaugurata una nuova mostra permanente chiamata “Fish & folk – 150 years of fisheries”

Orari: dalle 10.00 alle 17.00
Prezzi: 1650 isk ( 12,8 euro)

 

14. (In periferia) La cittadina di Hafnarfjörður

E’ in ordine di grandezza, la terza città in islanda con il maggior numero di abitanti, poco meno di 30.000 mila. Si trova attaccata a Reykjavik a sud ed è stata costruita sulle colate laviche di un vulcano inattivo da circa 7.000 anni. E’ conosciuto oggi come la città Vikinga per eccellenza. Ogni anno a Giugno ospita un grande festival vikingo che richiama appassionati da tutto il mondo. Durante tutto l’anno è invece possibile visitare il Viking Village, un hotel con annesso anche ristorante in pieno stile vikingo, con stanze, arredamenti e architettura che ripercorrono la storia vikinga islandese.

 

15. (Per i più coraggiosi) bagno nella spiaggia Geotermale di Nautholsvik

La Nautholsvik Beach è una delle pochissime spiaggie dell’Islanda in cui si può fare il bagno senza dover indossare una muta. Qui la temperatura dell’acqua viene mitigata artificialmente e risulta qualche grado più alta rispetto a quella dell’oceano. Questo permette nei mesi estivi di potersi immergere in acqua ad una temperatura di circa 20 gradi. La spiaggia è molto famosa tra la popolazione locale in tutti i periodi dell’anno, anche durante quello invernale anche perché sono presenti due vasche termali dove potersi immergere anche quando all’esterno la temperatura è proibitiva.