L’Ungheria è un paese dell’Europa Centrale senza alcuno sbocco sul mare ma con un immenso patrimonio storico e culturale frutto di secoli di migrazioni e lotte per il controllo di un territorio strategico per l’ingresso in Europa.

A rendere questo paese ancora più affascinante ci pensa poi il suo fiume principale, il Danubio, uno dei fiumi più lunghi di tutta l’Europa, protagonista di mille storie romantiche, racconti, libri, film e non è assolutamente solo una diceria, sono sicuro che ne ve ne innamorerete anche voi.

Info utili prima di partire:

Il visto d’ingresso
Il visto di ingresso in Ungheria non è richiesto per i cittadini Europei in quanto dal 2004 l’Ungheria è entrata a far parte dell’Unione Europea

La moneta ufficiale è il Fiorino Ungherese (HUF)
1 Euro equivale a 320,75 Fiorini Ungheresi

La lingua ufficiale è l’Ungherese. E’ diffuso anche l’inglese e il tedesco

Il fuso orario della Ungheria è uguale a quello dell’Italia

Lo standard elettrico in Ungheriaè di 230V/50Hz.

Le prese utilizzate sono di tipo (C,F). Non è necessario l’adattatore per le prese italiane.

 

C

E

 

 

 

 

 

(in Italia utilizziamo prese di tipo: C,F,L con 230V/50Hz)

 
 

Immagini:

 
 

Situazione sanitaria

La situazione sanitaria in Ungheria è buona, le strutture ospedaliere sono adeguate e i medicinali sono reperibili con facilità. Alcune strutture non hanno attrezzature di ultima generazione. Non sono presenti particolari malattie o epidemie.
 

Quando andare?

Il clima, continentale, è rigido d’inverno, con frequenti precipitazioni nevose che, specie nei centri più periferici del Paese, rendono difficoltosa la circolazione stradale.

Maggiori informazioni qui: climieviaggi.it/clima/ungheria

 

Dove andare?

1. Budapest