Il Vietnam è un Paese del sud-est asiatico rinomato per le spiagge, i fiumi, le pagode buddiste e le città piene di vita. La capitale Hanoi rende omaggio all’iconico leader dell’epoca comunista Ho Chi Minh con un enorme mausoleo in marmo. E proprio dal presidente prende il nome l’ex Saigon, i cui fiori all’occhiello sono monumenti coloniali francesi, musei sulla storia della Guerra del Vietnam e i tunnel di Cu Chi, usati dai Viet Cong durante il conflitto.

La religione più diffusa è il Buddhismo, affiancato da una grossa fetta di popolazione cristiana evangelista e negli ultimi decenni da culti recenti come il Caodismo (7 milioni di seguaci) e il Hòa Hảo.

 

Info utili prima di partire:

Il visto d’ingresso

Per turismo non è richiesto per i cittadini Italiani intenzionati a viaggiare sul territorio Vietnamita per meno di 15 giorni, per permanenze superiori è invece necessario munirsi di visto . È tuttavia richiesto un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi.

Per soggiorni turistici tra 15 giorni e i 30 giorni, è possibile fare richiesta per ottenere il visto tramite il sitoimmigration.gov.vn. Il costo è di 90 euro, per un solo ingresso nel paese, 100 euro per multi-ingresso (se uscite e rientrate per fare alcuni giorni in un altro paese come ad esempio la Cambogia, dovete richiedere il visto ad ingresso multiplo). 100 euro per visto 90 giorni a ingresso singolo.

Per altre tipologie di visto o visti turistici con durata oltre i 30 giorni o a ingresso multiplo, rivolgersi all’Ambasciata Vietnamita in Italia. 

La moneta ufficiale è il Dong, abbreviato in VND
(1 EURO equivale a 26.567,97₫ Dong)

La lingua ufficiale è il Vietnamita.

Il fuso orario della Thailandia è +6h rispetto all’Italia; +5h quando in Italia vige l’ora legale.

 

Situazione sanitaria:
La situazione sanitaria in Vietnam non è buonissima. Le uniche città con strutture ospedaliere decenti si trovano nelle grandi città, ad Hanoi, Danang e Ho Chi Minh. In caso di malattie gravi o incidenti che richiedono interventi complessi è necessario provvedere al rientro in Italia o in strutture all’avanguardia in città come Bangkok, Singapore o Hong Kong.

Durante il periodo estivo sono più frequenti le infezioni intestinali e il colera. Sono presenti anche tifo, epatite A, epatite B, nonché il tetano, la difterite e l’encefalite giapponese.

Prestate molta attenzione alle zanzare in zone rurali, che portano Dengue e Malaria. Quest’ultima è inesistente nelle città e lungo la costa, ma persiste ancora in zone come Sa Pa e Delta del Mekong. 

 

Cosa portare:

  • Portate sempre con voi un’assicurazione sanitaria che vi copra per tutto il viaggio. Io consiglio AXA Viaggi (protezione Media)
  • Per coprirvi dalla pioggia non scordate di portare un kway e un copri zaino se siete backpackers
  • Il repellente anzizanzare è molto consigliato, soprattutto se vi trovate in zone rurale e poco frequentate da turisti
  • Una crema solare è spesso indispensabile per evitare scottature, soprattutto nella stagione calda
  • Vestiti leggeri, estivi, una felpa è più che sufficiente (soprattutto per coprirvi in aeroporto e sugli aerei dove è presente l’aria condizionata). Se vi dovete recare in montagna (es. Sa Pa) forse vi può tornare utile anche una giacca.

 

Quando andare:

Maggiori informazioni qui: Clima Vietnam

 

Feste e Festival:

  • Gennaio-Febbraio – Tet, capodanno vietnamita
  • 10° giorno del 3° mese del calendario lunare – Anniversario della morte di re Hung
  • Aprile – Festival dei fuochi d’artificio di Danang
  • 29 e 30 Aprile – Festa della Vittoria
  • Maggio – Nascita, risveglio e morte del Buddha
  • 1 Maggio – Festa dei lavoratori
  • Giugno (biennale) – Hue Festival
  • Agosto – Giornata delle anime erranti (Wandering Soula Day)

Dove andare:

1. HANOI

Capitale del Vietnam e città millenaria. Hanoi rappresenta a pieno il dualismo tra culto spirituale e caos incontrollato. Se volete cercare le origini della nazione che è oggi il Vietnam, dovete recarvi in questa città, tra i suoi laghi e lungo le sue via nell’Old Quarter.

Leggi la nostra guida

 

2. HALONG

Patrimonio dell’Unesco, viene considerata da molti la baia più bella del mondo per la presenza di migliaia di piccole isole calcaree ricoperte di vegetazione tropicale e acqua cristallina.

Leggi la nostra guida

 

3. HUE e HOI AN

Due gioielli nel centro del Vietnam. Hue fu nel 1800 capitale del regno della dinastia Nguyen, oggi è apprezzatissima dai turisti per le sue lanterne e i suoi colori. Hoi An, antica città di porto, caratterizzata da un mix di stili e architetture che si sono susseguite nel tempo.

Disponibile a breve

 

4. HO CHI MINH

Capitale del Vietnam del Sud, protagonista della guerra contro gli Americani e unica città in Vietnam ad avere avuto un boom economico e architettonico comparabile alle altre grandi città del Sud Est Asiatico, conservando nonostante questo il suo fascino e la sua tradizione.

Leggi la nostra guida

 

5. DELTA DEL MEKONG

Un intreccio interminabile di canali, fiumi e torrenti che portano con sè tradizioni millenarie e storie di una popolazione con una cultura ricchissima. Qui è possibile visitare decine di mercati galleggianti, grandi giardini galleggianti, pagode, fabbriche artigianali, coltivazioni e rilassarsi lungo le rive di uno dei tantissimi fiumi creati dal delta del maestoso Mekong.

Leggi la nostra guida