Top 15: Curiosità sull’Albania

L’Albania, un paese così vicino a noi, ma così poco conosciuto. Fino alla fine degli anni 80, completamente chiuso al mondo a causa del regime comunista, in pochi decenni è riuscito a risollevarsi e a diventare oggi un importante attrattiva turistica, soprattutto grazie al suo mare, la sua cultura e il popolo che lo abita.

Inevitabilmente la travagliata storia di questo paese porta con sé parecchie curiosità. Ne ho raccolte alcune e te le propongo di seguito.

 

Tutto sull’Albania


 

1. 750.000 bunker

Alcuni studi hanno calcolato che in Albania siano stati costruiti fino a 750.000 bunker, moltissimi dei quali mai censiti e ormai abbandonati e nascosti, altri distrutti e un paio trasformati in musei (a Tirana potete visitarne due)

 

2. Esistono più Albanesi nel mondo che in Albania

Con una popolazione di appena 3 milioni di abitanti, non stupisce che nel mondo possano esserci più albanesi che in Albania stessa. Solo in Italia è presente una comunità di quasi 500 mila albanesi.

 

3. McDonald’s

L’Albania è uno dei pochissimi stati in Europa a non avere alcun McDonald’s, l’altro a non averne mai avuto uno è il Kosovo.

 

4. Le prime auto

La leggenda, che non si discosta molto dalla realtà, vuole che alla fine del periodo comunista all’inizio degli anni 90, ci fossero poco più di 3.000 auto in tutto il paese albanese. Durante il periodo comunista infatti possedere auto private era illegale e solo gli ufficiali del governo erano autorizzati a guidare. Da qui nasce un’altra leggenda che dice che gli albanesi non siano degli ottimi guidatori.

 

5. Premio Nobel

Se c’è una persona venerata come poche in Albania, sicuramente questa è Anjezë Gonxhe Bojaxhi, meglio conosciuta come Madre Teresa. Nata a Skopje, in Macedonia ma con genitori Albanesi. Madre Teresa è l’unica persona albanese ad aver mai vinto un premio Nobel.

 

6. Il lago più antico

In Albania si trova il lago più antico d’Europa, l’Ohrid.

Alcuni studi hanno dimostrato che questo lago si formò circa 1.36 milioni di anni fa senza mai prosciugarsi fino ai giorni nostri.

 

7. Ateismo

L’albania nel 1967 è diventato il primo stato ateo al mondo. Nonostante questo ad oggi circa il 60% della popolazione albanese è di fede mussulmana e in generale l’albania è considerata un paese molto tollerante.

 

8.  La povertà

Con la caduta del regime comunista, dopo 45 anni di totale isolamento, l’Albania si ritrovò ad essere il paese più povero del mondo. Oggi per fortuna le infrastrutture si stanno moltiplicando e il reddito pro capite è aumentato vistosamente, attirando negli ultimi anni anche moltissimi nuovi turisti.

 

9. Non fidatevi di Google Maps

L’ho letto su alcuni blog e l’ho sperimentato anche in prima persona guidando da Tirana a Valona: Google Maps non è affidabile in Albania. Seguire le sue indicazioni spesso e volentieri significa ritrovarsi in mezzo a cantieri stradali, strade sterrate o peggio ancora, strade inesistenti. Prima di partire con la vostra auto, sinceratevi di aver studiato bene la strada da seguire.

 

10. Gli hotel di lusso si contano sulle dita di una mano

Il turismo in Albania è esploso solo negli ultimi anni, per questo motivo è ancora molto difficile trovare nel paese strutture specializzate nel turismo di lusso o grandi catene dell’ospitalità.

Tra le prime catene ad aprire strutture ricettive in Albania troviamo il MAK Hotel Group, il Plaza di Tirana (nella foto), il Padam Hotel e l’Hilton.

Fuori da Tirana gli hotel di lusso sono inesistenti o solo prossimi all’apertura.

 

11. No ai semafori

Scutari in Albania è una città di oltre 200 mila abitanti in cui non è presente neanche un semaforo.

 

12. La superficie

L’Albania è grande più o meno quanto il Piemonte o la Sicilia.

 

13. L’intelligence

Durante il periodo comunista i principali hotel e strutture pubbliche a Tirana venivano monitorati e spiati tramite microspie inserite nei telefoni e in altri oggetti nelle stanze. Ad oggi è possibile visitare il museo chiamato “Casa delle Foglie” dove vengono ricostruiti e spiegati i metodi utilizzati per spiare i politici e gli ospiti stranieri dell’epoca.

 

14. I motoscafi

Dal 2006 una legge vieta di utilizzare motoscafi in acque costiere albanesi per combattere il traffico umano e di stupefacenti verso l’Italia e la Grecia.

 

15. Le olimpiadi

L’Albania ha partecipato a 8 olimpiadi estive e 4 invernali, ma non ha mai vinto una medaglia.

 

 

Scopri altre curiosità